VIGNIC – Picnic in vigneto! Un’autentica esperienza immersiva

VIGNIC – Picnic in vigneto! Un’autentica esperienza immersiva

“Come ti è venuto in mente di fare un pic-nic in vigneto”? Quante volte ho risposto a questa domanda su VIGNIC e mi son lasciata strappare un sorriso pensando a tutte le volte che mi è stata posta, per eventi diversi. Quello che mi ha sempre affascinato degli eventi, è la capacità di regalare emozioni, di creare legami, istruire e divertire...trovo ti faccia sentire come un atleta che pratica uno sport di squadra durante un campionato, ecco. In un momento in cui senza smartphone non stendiamo neanche la biancheria, senza wi-fi ci sentiamo…continue reading →
Erbe spontanee, dal bosco alla tavola!

Erbe spontanee, dal bosco alla tavola!

La natura, uno spettacolo che si rinnova senza sosta e ci dona sempre quello di cui abbiamo bisogno. La stagionalità dei suoi frutti è pensata proprio per rispondere alle necessità di chi la “abita”, questo vale naturalmente anche per le erbe spontanee. Non so come mai ma bacche, fiori ed erbe spontanee mi hanno sempre attratta moltissimo...la mia non è tanto una curiosità scientifica, botanica quanto piuttosto la ricerca di una visione di insieme al fine di capire come gli elementi si fondano per creare questa macchina meravigliosa che è appunto la natura.…continue reading →
Vigneti eroici, che passione!

Vigneti eroici, che passione!

Che camminare in mezzo ai filari fosse uno dei miei passatempi preferiti è sicuramente noto...ma che avessi un debole così marcato per i vigneti eroici, questo forse potreste non averlo ancora colto ;-) Cosa sono i vigneti eroici? Vigneti nascosti, difficili da raggiungere e di conseguenza molto faticosi da lavorare e mantenere. Per esistere hanno bisogno di viticoltori eroici, dotati di quel pizzico di sana pazzia, che strappino appezzamenti di terra alle rocce, alla montagna. Va da sé che quindi, dal punto di vista paesaggistico, siano delle vere e proprie perle rare che…continue reading →
Fondue, il carattere conviviale delle feste svizzere

Fondue, il carattere conviviale delle feste svizzere

Fondue, che passione! Le feste ormai imminenti, fanno inevitabilmente pensare al cibo, quello conviviale, quello lento da gustare con calma assieme alla famiglia e agli amici. Una casa non è svizzera se non c'è almeno un caquelon per la fondue di formaggio o un fornellino per la bourguignonne o la chinoise. Sono davvero molte le leggende che cercano di indagare le origini della fondue di formaggio...fondere o arrostire il formaggio grasso e condirlo con quanto si aveva a disposizione, era una pratica tradizionale presso gli alpigiani e gli allevatori. Dalla regione della Gruyère…continue reading →
Il contrabbando: testimonianze, musei e percorsi tra Canton Ticino e Lombardia

Il contrabbando: testimonianze, musei e percorsi tra Canton Ticino e Lombardia

Alzi la mano chi non si è mai divertito a saltare di fronte ad un ceppo di confine da uno stato all'altro! A me piacciono da morire le terre di confine, terre di contrasti, di contraddizioni ma anche di scambi, di confronti, di crescita. Uno dei fenomeni più interessanti di queste aree è sicuramente il contrabbando! Il contrabbando ha una storia antica quanto la legge sui dazi doganali. Il contrabannum era il reato commesso da chi importava o esportava merci, eludendo le disposizioni legali sul pagamento dei tributi. Il termine veneziano contrabannum si…continue reading →
Le rassegne gastronomiche di novembre per scoprire l’enogastronomia ticinese!

Le rassegne gastronomiche di novembre per scoprire l’enogastronomia ticinese!

L'enogastronomia ticinese vive un periodo particolarmente proficuo. Forse nemmeno lo immaginate, ma la Svizzera, nella guida Michelin 2017, è il paese con la maggior concentrazione di ristoranti stellati: 3 ristoranti con 3 Stelle Michelin, 19 con 2 Stelle e 95 ristoranti con 1 Stella. Numeri che da soli fanno di questo paese una meta gastronomica davvero interessante. E infatti la Svizzera, e in particolare il Ticino, è una destinazione davvero molto piacevole per gli appassionati di turismo enogastronomico, grazie certamente alla presenza di ristoranti di alto livello, ma anche ( e soprattutto aggiungerei…continue reading →
Il castagno e il suo legame con il Canton Ticino. Consigli per andare a castagne!

Il castagno e il suo legame con il Canton Ticino. Consigli per andare a castagne!

Nell'aria il profumo del mosto, nei boschi i ricci, numerosissimi quest'anno, delle castagne. Il Canton Ticino durante queste prime giornate di questo autunno ci fa davvero ben sperare! Il legame tra questo territorio e il castagno è davvero molto stretto e importante. Il castagno, introdotto dai romani circa 2000 anni fa, è la specie arborea che più di tutte ha assicurato in Europa una produzione differenziata e di vitale importanza, tanto da meritare l’appellativo di «albero del pane». La castagna era infatti l’alimento per almeno 6 mesi all’anno. L’importanza vitale che questa specie…continue reading →
La Farina bóna, volano per lo sviluppo della Valle Onsernone

La Farina bóna, volano per lo sviluppo della Valle Onsernone

Adoro i mulini ad acqua, mi ispirano vitalità e gioia...prima o poi ci trascorrerò qualche notte cullata dal rumore della ruota azionata dal torrente. La Valle Onsernone esercita per questo motivo un grande fascino su di me, impervia, stretta, incontaminata e piena zeppa di mulini. Ci sono stata più volte per diverse ragioni ma oggi vi voglio parlare dell'ingrediente principale della birra, dei biscotti, del cioccolato e del gelato che adoro: la farina bóna. Sono esempi di utilizzo alternativi, la farina bóna la apprezzerete soprattutto nella polenta! Ma che cos'è? Foto: www.farinabona.ch Si…continue reading →
La Gazzosa: lo “champagne da la baleta”

La Gazzosa: lo “champagne da la baleta”

D'estate c'è una cosa alla quale non riesco proprio a resistere quando mi siedo all'ombra di una albero su di un tavolo di pietra al grotto...la Gazzosa! Non so esattamente se ad attrarmi sia più la bottiglietta (sono decisamente sensibile al packaging vintage) o il suo contenuto o piuttosto cercare di indovinare la marca scelta e di conseguenza i gusti che mi verranno proposti. Si perché la Gazzosa non è solo al limone e al mandarino ma può essere anche al moscato, mirtillo, lampone, castagna, sambuco, arancia amara e chi più ne ha…continue reading →
Val Colla: il regno degli animali nel terrazzo erboso di Lugano

Val Colla: il regno degli animali nel terrazzo erboso di Lugano

Da anni mi promettevo di andare in Val Colla ma per un motivo o per l'altro rimandavo sempre questa gita...che da un'escursione a piedi si è trasformata in una in mountain bike permettendomi così di esplorarla quasi tutta! La Val Colla presenta oltre venti chilometri di cresta e di cime congiunte, che partendo da Gola di Lago e attraversando il Motto della Croce, Caval Drossa, Monte Bar, Gazzirola, Cima di Fojorina, Denti della Vecchia, Monte Boglia arrivano fino alle sponde del Ceresio. La vetta del Gazzirola, con i suoi 2.116 metri, è il…continue reading →
Lo Zincarlìn, il formaggio transfrontaliero!

Lo Zincarlìn, il formaggio transfrontaliero!

Mai sentito parlare dello Zincarlìn? Se non lo avete mai assaggiato, dovreste proprio farlo e prepararvi ad una esperienza che vi ricorderete. Sì perchè è uno di quei formaggi senza mezze misure; se non lo odierete, lo amerete alla follia ( come la sottoscritta )! Di etimologia dubbia, secondo i linguisti Ottavio Lurati e Franco Lurà, il termine potrebbe essere di origine celtica, quindi pre-latina, e derivare da tsigros, che designa un formaggio preparato per uso domestico. Da questa base provengono anche il tedesco ziger e la forma dialettale zigra (ricotta). Genericamente con…continue reading →
In Vallemaggia a caccia di antichi grotti!

In Vallemaggia a caccia di antichi grotti!

Estate, ora di pranzo, percorrevo la tranquilla pista ciclabile lungo la Maggia in direzione di Cevio dove stavolta mi sarei finalmente fermata, complice il ritmo lento della bici. Troppe le volte in cui avrei voluto farlo, ma il tempo è tiranno si sa e la Val Bavona o l'Alta Vallemaggia l'avevano sempre avuta vinta. E' iniziato tutto da un grotto eccezionale dove abbiamo deciso di fermarci a mangiare: il grotto Franci. I tavoli di granito tra i massi, la cucina dentro ad una caverna e a dominare la scena: il bosco. Non avevo…continue reading →
Il Boccalino, simbolo di un Ticino autentico

Il Boccalino, simbolo di un Ticino autentico

Avete mai bevuto da un "Boccalino"? Se la risposta è no, allora dovreste provare...magari in un caldo pomeriggio estivo, all'ombra di un pergolato di uva americana, comodamente seduti su un cuscino adagiato sopra una panca di granito. In un grotto ticinese insomma :-) Questa foto l'ho scattata in quel di Biasca, lì c'è addirittura una intera via disseminata di grotti, ma questo è solo un esempio, basta cercare con un po' di attenzione e ne troverete in tutto il Cantone. L’origine del boccale panciuto e ansato, di varie dimensioni, è antichissima. Gli esemplari più…continue reading →
Le trincee del Sasso Gordona in Valle di Muggio

Le trincee del Sasso Gordona in Valle di Muggio

Della Frontiera Nord vi ho già parlato in questo articolo sulle trincee del Monte Orsa, oggi andiamo a scoprirne un altro pezzo sul Sasso Gordona. E' una di quelle cime che un'appassionata di montagna come me non poteva non voler salire, una di quelle cime che invogliano per la forma e la particolarità che la rendono avulsa dal resto. Un blocco di roccia a forma di piramide sopra il verde della Valle...irresistibile! Facciamo un rapido riassunto storico. La regione del Mendrisiotto fu poco interessata dalla costruzione di fortificazioni da parte della Svizzera che…continue reading →