Il Sentiero delle Espressioni, il bosco prende forma in Valle d’Intelvi

Il Sentiero delle Espressioni prende forma nel 2014 ma evolve continuamente grazie alla creatività degli artisti coinvolti. E così il bosco si popola di creature fantastiche o meno che accompagnano il visitatore in un magico cammino tra arte e natura. Si tratta di un progetto che coniuga territorio, arte e turismo coinvolgendo l’ERSAF, il Comune di Schignano e l’Associazione M.A.SCH.E.R.A che ogni anno anima il famoso Carnevale di Schignano con le tradizionali maschere.

scultura-sentiero-espressioni_1

Non è un caso insomma che questo bel sentiero abbia trovato casa in Valle d’Intelvi, una perla incastonata tra il lago di Lugano e quello di Como, a cavallo tra Svizzera e Italia. Davvero incantevole questo balcone panoramico che conta forse le cime più appaganti della zona!
La partenza ideale per percorrere il Sentiero delle Espressioni è Posa, una frazione di Schignano raggiungibile in auto da Argegno, sul Lago di Como. Vista la lunghezza del sentiero, è possibile compiere degli anelli anche partendo da Pian d’Alpe, dal Sasso Gordona o dal Rifugio Prabello posto sull’Alta Via dei Monti Lariani.

nuovo-sentiero-espressioni-mappa

Lasciata l’auto a Posa si prende un bastone preparato dagli scultori e si inizia a camminare in direzione dell’Alpe Nava. Si prosegue raggiungendo la conca che ospita l’Alpe Comana dove potrete trovare ristoro, formaggio e volendo anche alloggio.
Una rapida salita ci conduce alla panoramica cima del Monte Comana con vista sul Lago di Como e sulle cime circostanti.
A questo punto il dislivello è quasi terminato e il percorso prosegue in cresta sempre ricco di presenze.

sentiero-espressioni-panorama

In un attimo ci troviamo al Roccolo del Messo, antica struttura utilizzata per la cattura degli uccelli che ci dà il benvenuto nella Foresta della Valle d’Intelvi.

roccolo-sentiero-espressioni

Questo è forse il tratto più magico dove le sculture sembrano giocare a nascondino tra gli alberi maestosi.

sentiero-espressioni-guardia

In un lampo arriviamo alla Colma di Binate…è un luogo che mi piace particolarmente posto sul confine Svizzera-Italia e sul percorso della Alta Via dei Monti Lariani fattibile anche in mountain bike ( ve ne ho parlato qui ). A questo punto dovrete decidere se proseguire verso il Sasso Gordona arrivando alle trincee e alla scultura più toccante, tornare indietro per il percorso dell’andata o chiudere il Sentiero delle Espressioni con un semplice anello prendendo la carrozzabile in direzione di Treviglio e quindi Posa.

sentiero-espressioni-gordona

Prendendovi il giusto tempo per le sculture, considerate circa 3 ore per percorrere l’anello.

Ti piace? Seguimi e condividilo 🙂

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *