San Bernardino, una montagna di tranquillità.

E’ domenica, morite dalla voglia di andare in montagna e scappare dal grigiore e dalla nebbia ma vi siete svegliati davvero tardi (come è capitato a me ;-))?
Oppure avete dei bambini vivaci e vi riesce difficile gestirli sulla neve?
Non che San Bernardino sia adatto solo a questo, ma sicuramente se quello che cercate è un luogo tranquillo dove passeggiare al sole, sciare e far divertire i vostri bambini…siete nel posto giusto!

San Bernardino ciaspole
Ad un’ora da Lugano, in Canton Grigioni, dopo aver risalito l’ omonimo passo, ad una quota di 1626m/s.l.m, arriverete proprio a San Bernardino. Destinazione turistica sin dall’ 800, frequentata a quel tempo soprattutto da nobili italiani che vi si recavano richiamati dalle qualità terapeutiche dell’acqua minerale, oggi è una località apprezzata soprattutto per gli sport invernali.
Numerosi sono infatti i tracciati per la pratica dello sci nordico e quattro i sentieri che vengono battuti ogni giorno dove passeggiare, ciaspolare o…andare in slittino.

San Bernardino lago
Una volta parcheggiata l’auto nel villaggio andate lungo il Moesa e costeggiate la pista di fondo per poi inoltrarvi nel bosco in zona Conchetta. Da qui un simpatico sentiero per lo più pianeggiante porta al Lago Doss, uno punto davvero suggestivo di San Bernardino.
Attorno al lago ghiacciato c’è un anello per lo sci nordico che viene illuminato anche la notte!

Alpe Pian Doss
Si sale poi dolcemente verso l’Alpe Pian Doss, sede di un bel ristorante dove potrete ristorarvi al sole. I gestori hanno pensato davvero a tutto utilizzando sezioni di tronco d’albero cui han lasciato parte dei rami per permettere di appendere gli zaini, geniale.

San Bernardino Pian Doss
Quest’ area, durante il periodo estivo, è adibita a pascolo e i percorsi sui quali muoverete i vostri passi sulla neve potranno essere percorsi in mountain bike!
Dopo aver camminato per un tratto lungo la “Valle del Silenzio” il sentiero si dirama. Seguendo il cartello San Bernardino, attraversata la Motta D’Anzola e iniziata la discesa attraverso il bosco, si raggiunge nuovamente la Conchetta, da dove in poco tempo si ritorna al villaggio.
Si tratta di un’escursione veramente poco impegnativa ma che vi darà la possibilità di godere appieno dell’ambiente innevato e dei suoi silenzi. Impiegherete circa due ore per coprire con calma 7 chilometri e un dislivello che non arriva ai 200 mt. Potete trovare maggiori info qui.

San Bernardino ciaspole
Se avete più tempo e voglia di fare un po’ di fatica non vi resterà che arrampicarvi verso il Passo del San Bernardino, il primo luogo dove son stata in questa zona…ma questa è un’altra storia!

Ti piace? Seguimi e condividilo 🙂

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *