Tramonto sul Poncione d’Arzo o Monte Pravello, in mountain bike

Del Poncione d’Arzo (o Monte Pravello) da fare a piedi vi avevo già parlato nell’articolo Linea Cadorna a cavallo tra Svizzera e Italia. La partenza che vi consiglio per questo anello in mountain bike è sempre la medesima: Serpiano località Crocefisso. Visto che siamo armati di due route, stavolta affronteremo un tragitto più lungo salendo dal versante italiano.
Si tratta di un anello di circa 18 chilometri che presenta un dislivello di 880 metri; complessivamente di media difficoltà, eccezione fatta per la discesa dalla cima del Poncione d’Arzo o Monte Pravello.
Affrontate quelle curve finali portando la mountain bike a mano come la sottoscritta (impiegherete circa 15 – 20 minuti), se le vostre capacità non vi permettono di affrontarle in sicurezza. Qua e là lungo il tragitto potreste trovarvi a dover spingere la mountain bike per alcuni metri, complice il fondo sassoso.
A rendere particolarmente interessante questo itinerario, sono i dettagli storici e geologici che potrete approfondire, oltre naturalmente al meritato tramonto sul Ceresio una volta raggiunta la cima!
La Linea Cadorna, il sistema ideato a partire dal 1872 per proteggere il territorio italiano da un ipotetico attacco d’oltralpe, è un’opera imponente che conta circa 72 km di trincee, 398 km di mulattiere, 88 postazioni d’artiglieria. Pochi sono i luoghi dove è possibile vedere manufatti così ben conservati e questo è certamente uno di loro.

Monte Pravello Poncione d'Arzo MTB @Autentico (2)

Tenete anche presente che l’itinerario ricalca alcuni tratti del sentiero transnazionale geopaleontologico del Monte San Giorgio per cui, se siete appassionati di geologia e paleontologia o semplicemente persone curiose, troverete pane per i vostri denti. Trovate maggiori info qui.
Nelle immediate vicinanze ci sono due musei che potreste valutare di visitare ovvero il Museo dei fossili del Monte S. Giorgio di Meride (Svizzera) e il Museo Civico dei fossili di Besano (Italia).
Ma veniamo a noi e al nostro giro in mountain bike per goderci il tramonto dal Poncione d’Arzo o Monte Pravello.
Da Serpiano (località Crocefisso) seguiamo le indicazioni verso il monte Casolo su strada sassosa e poi verso il Monte Grumello. Abbiamo già varcato il confine elvetico come ci segnala il cippo. Seguiamo per Besano ma teniamo la destra al bivio, trattenendoci dalla voglia di intercettare il sentiero sulla sinistra che porta sempre a Besano ma non è completamente pedalabile.
Il fondo non è dei migliori ma si sa, la mountain bike richiede un po’ di sacrificio.
La forestale porta rapidamente ad intercettare la strada asfaltata per Besano. Se avete bisogno d’acqua qui potrete rifornirvi al parco. Si prosegue quindi in direzione di Viggiù e si svolta a sinistra per una strada inizialmente asfaltata e poi sterrata che sale verso Bernesca. Qui potrebbe capitarvi di dover spingere la bici a mano, più che altro per via del fondo dissestato, ma una volta imboccato il bel sentiero per il Monte Elia vi dimenticherete della fatica.
Scendete verso Viggiù lungo la strada asfaltata e iniziate la salita in direzione del Monte Orsa.
La pendenza è moderata e continuiamo a rimanere immersi nel bosco, un vero toccasana per le calde giornate estive. Dopo la salita alla vetta del Monte Orsa, ci aspetta quella al Monte Pravello dove abbiamo deciso di goderci il tramonto. Passiamo per il Rifugio Cadorna (aperto solo la domenica) e in breve eccoci al Monte Pravello o Poncione d’Arzo. Il panorama sul Ceresio è davvero notevole e un tavolo in granito ci invita a soffermarci un po’.

Tramonto Poncione d'Arzo Monte Pravello @Autentico

Monte Pravello Poncione d'Arzo MTB @Autentico
Ora viene la parte difficile ovvero il ripido sentiero in discesa di cui vi parlavo.
Portando la bici a mano godendomi gli ultimi raggi di sole sul lago, ho impiegato circa 15 – 20 minuti per poi rimontare in sella e raggiungere rapidamente, seguendo i cartelli escursionistici, località Crocefisso da dove siamo partiti.

Ecco la mappa:

percorso mtb Poncione Arzo

 

Ti piace? Seguimi e condividilo 🙂

This Post Has 2 Comments

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *