Sulle tracce dei contrabbandieri in mountain-bike: l’Alta via dei Monti Lariani

Sulle tracce dei contrabbandieri in mountain-bike: l’Alta via dei Monti Lariani

Alta via dei Monti Lariani evoca qualcosa di poco accessibile, difficoltoso e decisamente attraente! Si tratta di un itinerario di grande soddisfazione che può essere percorso sia a piedi che in mountain-bike...quello di cui vi parlerò è il tratto che collega il Monte Bisbino al Passo del Bonello percorso partendo dalla Valle di Muggio. Come spesso capita da queste parti, durante i circa 50 chilometri di questo itinerario, passerete più volte il confine tra Svizzera e Italia. Ritroviamo infatti anche la “linea Cadorna” della quale vi ho raccontato spesso nel mio blog oltre…continue reading →
VIGNIC – Picnic in vigneto! Un’autentica esperienza immersiva

VIGNIC – Picnic in vigneto! Un’autentica esperienza immersiva

“Come ti è venuto in mente di fare un pic-nic in vigneto”? Quante volte ho risposto a questa domanda su VIGNIC e mi son lasciata strappare un sorriso pensando a tutte le volte che mi è stata posta, per eventi diversi. Quello che mi ha sempre affascinato degli eventi, è la capacità di regalare emozioni, di creare legami, istruire e divertire...trovo ti faccia sentire come un atleta che pratica uno sport di squadra durante un campionato, ecco. In un momento in cui senza smartphone non stendiamo neanche la biancheria, senza wi-fi ci sentiamo…continue reading →
L’altopiano della Greina, la tundra ticinese.

L’altopiano della Greina, la tundra ticinese.

La Greina, non ne avevo mai sentito parlare fino alla scorsa settimana quando si è svolta la prima edizione del Greina Trail (alla quale parteciperò sicuramente il prossimo anno!). L'altopiano della Greina si estende tra il Canton Ticino e il Canton Grigioni, sei chilometri di lunghezza per uno di larghezza a quota 2.300mt...un vero concentrato di biotopi! La Greina è una regione protetta ed è inserita nell'Inventario federale dei paesaggi, dei luoghi e dei monumenti naturali d'importanza nazionale. Il Reno di Somvix che scende verso il Mare del Nord, il Rio di Motterascio…continue reading →
La bellezza è ovunque, anche nelle cave di cemento

La bellezza è ovunque, anche nelle cave di cemento

Cosa ha a che fare il cemento con il mio blog vi domanderete...ebbene, qui si parla soprattutto di territorio nelle sue varie sfaccettature, privilegiando chiavi di lettura dirette e semplici per conoscerlo ed interpretarlo. Vorrei raccontarvi di un luogo che mi ha fatto riflettere e che mi piace davvero molto anche e soprattutto perché mi pone continuamente di fronte al paradosso uomo-natura. Da ambientalista convinta, è faticoso per me accettare scempi e sfruttamenti intensivi del territorio, ho pianto davanti alle cave di marmo di Carrara, parte della mia tesi di laurea in economia…continue reading →
Il Gran Canyon svizzero: la Ruinaulta, le gole del Reno.

Il Gran Canyon svizzero: la Ruinaulta, le gole del Reno.

Ruinaulta, il Gran Canyon svizzero...quando ho letto questa sorta di slogan sulla guida della Lonely Planet (si, lo ammetto, ne sono dipendente anch'io) credo cinque anni fa mi ha letteralmente rapita l'idea di vedere questo Gran Canyon in miniatura. Tuttavia, non trovavo mai l'occasione d'andarci fino a pochi giorni fa, quando abbinandola alla ferrata storica Pinut (di cui ho parlato qui), ho deciso di visitare l'area in mountain-bike. Ruinaulta in romancio (siamo in Canton Grigioni) significa “cava alta”, è il risultato di uno degli smottamenti più estesi delle Alpi, quello di Flimser Bergstutz.…continue reading →
Sospesi sulla via ferrata più antica della Svizzera: la Pinut

Sospesi sulla via ferrata più antica della Svizzera: la Pinut

Davvero esagerato il fascino esercitato da questa via ferrata, vuoi per via dell'età, vuoi perché sita nella parte meridionale del Patrimonio Unesco di Sardona, vuoi perché vicinissima al lago di Cauma conosciuto come i Caraibi delle Alpi e al Gran Canyon della Svizzera...insomma, davvero non poteva mancare nel mio carnet di vie ferrate! Le prime tracce scritte della via ferrata Pinut risalgono al 1739 ma solo nel 1907 prenderà la forma attuale. Quella che percorriamo oggi è una via ferrata ristrutturata nel 2007 assolutamente sicura e decisamente indicata anche per i ragazzi dai…continue reading →
Val Malvaglia in mountain-bike: tra le case in legno più antiche del Ticino

Val Malvaglia in mountain-bike: tra le case in legno più antiche del Ticino

Val Malvaglia finalmente in sella; l'avevo percorsa tutta a piedi dalla diga del Luzzone, per poterla apprezzare un passo alla volta e questo recente percorso è stata l'occasione per farlo anche da un'altra prospettiva. La Val Malvaglia è una laterale della Valle di Blenio, cui potrete accedere comodamente dall'abitato di Malvaglia appunto, sia in auto che in funivia (trovate gli orari qui). E' piuttosto conosciuta ma conserva un fascino che altre valli, parimenti accessibili, stanno perdendo ed è inserita nell’Inventario dei paesaggi e dei monumenti naturali di importanza nazionale. Questo è forse il…continue reading →
Prati grassi vs prati secchi: l’importanza ecologica dei prati secchi

Prati grassi vs prati secchi: l’importanza ecologica dei prati secchi

Prati secchi, vi dice niente? Chissà quante volte, come me, l'avrete notato scritto nelle tabelle poste lungo trekking da fare a piedi o in mountain bike chiedendovi di cosa si trattasse. Ebbene, i prati secchi sono superfici erbose scarsamente produttive a causa della loro ubicazione in siti caldi e aridi, ma che presentano una ricca varietà di piante e animali rari e specializzati. Essendo il rendimento agricolo piuttosto scarso, il mantenimento di queste superfici avviene tramite uno sfruttamento di tipo estensivo a pascolo o a sfalcio, senza l’apporto di concimazione e l’utilizzo di…continue reading →
Erbe spontanee, dal bosco alla tavola!

Erbe spontanee, dal bosco alla tavola!

La natura, uno spettacolo che si rinnova senza sosta e ci dona sempre quello di cui abbiamo bisogno. La stagionalità dei suoi frutti è pensata proprio per rispondere alle necessità di chi la “abita”, questo vale naturalmente anche per le erbe spontanee. Non so come mai ma bacche, fiori ed erbe spontanee mi hanno sempre attratta moltissimo...la mia non è tanto una curiosità scientifica, botanica quanto piuttosto la ricerca di una visione di insieme al fine di capire come gli elementi si fondano per creare questa macchina meravigliosa che è appunto la natura.…continue reading →
Vigneti eroici, che passione!

Vigneti eroici, che passione!

Che camminare in mezzo ai filari fosse uno dei miei passatempi preferiti è sicuramente noto...ma che avessi un debole così marcato per i vigneti eroici, questo forse potreste non averlo ancora colto ;-) Cosa sono i vigneti eroici? Vigneti nascosti, difficili da raggiungere e di conseguenza molto faticosi da lavorare e mantenere. Per esistere hanno bisogno di viticoltori eroici, dotati di quel pizzico di sana pazzia, che strappino appezzamenti di terra alle rocce, alla montagna. Va da sé che quindi, dal punto di vista paesaggistico, siano delle vere e proprie perle rare che…continue reading →
Sui sentieri del contrabbando: la scala di ronda

Sui sentieri del contrabbando: la scala di ronda

Continuo a subire il fascino delle terre di confine e ho voluto indagare ancora la storia del contrabbando tra Italia e Svizzera percorrendo un sentiero proprio vicino a casa! Avevo parlato di contrabbando anche qui, ricordi? Ne avevo sentito parlare ma era così vicino che ogni occasione era buona per farlo attendere. Io sono partita da Roggiana, la dogana pedonale che percorro sempre quando dal Ticino mi dirigo verso il Bisbino in bicicletta ma ci sono altri due accessi. Si prende la scaletta proprio vicino alla sbarra di confine, si costeggia una proprietà…continue reading →
San Bernardino, una montagna di tranquillità.

San Bernardino, una montagna di tranquillità.

E' domenica, morite dalla voglia di andare in montagna e scappare dal grigiore e dalla nebbia ma vi siete svegliati davvero tardi (come è capitato a me ;-))? Oppure avete dei bambini vivaci e vi riesce difficile gestirli sulla neve? Non che San Bernardino sia adatto solo a questo, ma sicuramente se quello che cercate è un luogo tranquillo dove passeggiare al sole, sciare e far divertire i vostri bambini...siete nel posto giusto! Ad un'ora da Lugano, in Canton Grigioni, dopo aver risalito l' omonimo passo, ad una quota di 1626m/s.l.m, arriverete proprio…continue reading →
Con le ciaspole a Capanna Gorda in Valle di Blenio, il balcone sulla vetta più alta del Ticino: l’Adula

Con le ciaspole a Capanna Gorda in Valle di Blenio, il balcone sulla vetta più alta del Ticino: l’Adula

Una escursione con le ciaspole adatta a tutti, sicura e decisamente panoramica nella Valle del Sole, la Val di Blenio in Canton Ticino. Le copiose nevicate delle ultime settimane unite alle temperature davvero elevate di queste giornate rendono l'ambiente innevato piuttosto pericoloso con un marcato rischio valanghe. Ci sono tuttavia delle aree e dei percorsi per le ciaspole che rimangono comunque sicuri nonostante tutto, uno di questi è proprio in Valle di Blenio e conduce alla Capanna Gorda, di fronte alla maestosa cima dell'Adula. E' possibile partire da vari punti ma l'opzione più…continue reading →
Il carnevale in Canton Ticino dura di più!

Il carnevale in Canton Ticino dura di più!

La fine delle feste natalizie mette sempre un po' di nostalgia, a farci recuperare il giusto buonumore però ci pensa la festa più colorata e attesa dell'anno: il Carnevale! La cosa bella del Carnevale in Svizzera è che dura più a lungo! È una festa tradizionalmente molto sentita e quasi ogni paese organizza cortei, balli in maschera, carri satirici. La colonna sonora è la Guggenmusik, uno stile tipico svizzero il cui repertorio è un mix di musica popolari e dei successi rock e pop. Oggi partono già i festeggiamenti nelle vicine cittadine grigionesi…continue reading →
Fondue, il carattere conviviale delle feste svizzere

Fondue, il carattere conviviale delle feste svizzere

Fondue, che passione! Le feste ormai imminenti, fanno inevitabilmente pensare al cibo, quello conviviale, quello lento da gustare con calma assieme alla famiglia e agli amici. Una casa non è svizzera se non c'è almeno un caquelon per la fondue di formaggio o un fornellino per la bourguignonne o la chinoise. Sono davvero molte le leggende che cercano di indagare le origini della fondue di formaggio...fondere o arrostire il formaggio grasso e condirlo con quanto si aveva a disposizione, era una pratica tradizionale presso gli alpigiani e gli allevatori. Dalla regione della Gruyère…continue reading →
Il contrabbando: testimonianze, musei e percorsi tra Canton Ticino e Lombardia

Il contrabbando: testimonianze, musei e percorsi tra Canton Ticino e Lombardia

Alzi la mano chi non si è mai divertito a saltare di fronte ad un ceppo di confine da uno stato all'altro! A me piacciono da morire le terre di confine, terre di contrasti, di contraddizioni ma anche di scambi, di confronti, di crescita. Uno dei fenomeni più interessanti di queste aree è sicuramente il contrabbando! Il contrabbando ha una storia antica quanto la legge sui dazi doganali. Il contrabannum era il reato commesso da chi importava o esportava merci, eludendo le disposizioni legali sul pagamento dei tributi. Il termine veneziano contrabannum si…continue reading →
Le rassegne gastronomiche di novembre per scoprire l’enogastronomia ticinese!

Le rassegne gastronomiche di novembre per scoprire l’enogastronomia ticinese!

L'enogastronomia ticinese vive un periodo particolarmente proficuo. Forse nemmeno lo immaginate, ma la Svizzera, nella guida Michelin 2017, è il paese con la maggior concentrazione di ristoranti stellati: 3 ristoranti con 3 Stelle Michelin, 19 con 2 Stelle e 95 ristoranti con 1 Stella. Numeri che da soli fanno di questo paese una meta gastronomica davvero interessante. E infatti la Svizzera, e in particolare il Ticino, è una destinazione davvero molto piacevole per gli appassionati di turismo enogastronomico, grazie certamente alla presenza di ristoranti di alto livello, ma anche ( e soprattutto aggiungerei…continue reading →
Malcantone…da cosa deriverà un nome così?

Malcantone…da cosa deriverà un nome così?

Quante volte mi sono chiesta l'origine del nome Malcantone...come fa un luogo così bello, dai “contorni” così dolci ad avere un nome che in lingua italiana suona così male? Ieri mi trovavo ancora una volta immersa tra i suoi boschi e ho deciso di cercare una risposta a questa domanda una volta per tutte. Il Museo del Malcantone mi è venuto in aiuto, vi consiglio di includerlo come tappa durante la vostra visita in zona! L'origine del nome è incerta, si presume però che che il termine derivi dal latino “Malus Angulus”, espressione…continue reading →
Indemini, la fortezza del Gambarogno in Canton Ticino.

Indemini, la fortezza del Gambarogno in Canton Ticino.

“L’intelligenza della mano dei muratori di Indemini si manifesta negli spigoli arrotondati delle case, nel selciato dei viottoli, nell’arte dei legamenti dei tetti, nella bellezza dei muri che si piegano dolcemente ad angolo smussato e che segnano i viottoli creando volumi e prospettive di notevole bellezza.” Trovo che questa descrizione di Virgilio Gilardoni, uno dei maggiori storici dell’arte ticinesi, possa rendere bene l'idea di cosa sia effettivamente Indemini! Situato a 930 metri di altitudine, collegato con il resto del Gambarogno da una strada carrozzabile solo dal 1917, il villaggio di Indemini ha conservato…continue reading →
Alpe Vicania in mountain bike: una gioia per gli occhi, lo spirito e il corpo!

Alpe Vicania in mountain bike: una gioia per gli occhi, lo spirito e il corpo!

L'Alpe Vicania si trova sopra Lugano in Canton Ticino ed è una meta adatta a tutti gli appassionati di mountain bike....vi spiego perché! Vi è mai capitato di avere poco tempo e voler a tutti i costi fare più cose difficilmente conciliabili tra loro tipo: raccogliere castagne e funghi ma anche pranzare al grotto e fare un bel giro in mountain bike il tutto condito da un po' di sana cultura? A me capita molto spesso ;-) Ebbene qui potrete fare tutto ciò in giornata e tornarvene a casa felici con tanto di…continue reading →
Il castagno e il suo legame con il Canton Ticino. Consigli per andare a castagne!

Il castagno e il suo legame con il Canton Ticino. Consigli per andare a castagne!

Nell'aria il profumo del mosto, nei boschi i ricci, numerosissimi quest'anno, delle castagne. Il Canton Ticino durante queste prime giornate di questo autunno ci fa davvero ben sperare! Il legame tra questo territorio e il castagno è davvero molto stretto e importante. Il castagno, introdotto dai romani circa 2000 anni fa, è la specie arborea che più di tutte ha assicurato in Europa una produzione differenziata e di vitale importanza, tanto da meritare l’appellativo di «albero del pane». La castagna era infatti l’alimento per almeno 6 mesi all’anno. L’importanza vitale che questa specie…continue reading →
La Sharing economy e il viaggio

La Sharing economy e il viaggio

Negli ultimi anni dell’evoluzione digitale davvero tanti ambiti delle nostre vite sono cambiati: dallo shopping all’intrattenimento, passando per tutto ciò che esiste in mezzo, e i viaggi non potevano sicuramente rimanere esclusi. I viaggiatori hanno iniziato sempre di più a saltare gli intermediari di acquisto, andando a comprare i voli, gli hotel, persino i tour direttamente online. Il web (e i nostri smartphone) si sono riempiti di comparatori di prezzi per il settore travel, rendendo l’organizzazione del viaggio sempre più veloce e comoda. Ma come rendere l’esperienza del viaggio davvero autentica, andando a…continue reading →

Canton Ticino: Eldorado del canyoning

Purtroppo o per fortuna, pochi sanno che il Ticino è ritenuto uno fra i più bei luoghi al mondo dove praticare il canyoning. Un misto di discipline che si fondono: alpinismo, nuoto, speleologia e arrampicata per donare a chi lo pratica quel brivido che solo la natura è in grado di offrire. Giusto per fare chiarezza, tecnicamente si tratta di una discesa di un torrente di montagna. Pensate all'emozione di saltare in pozze d'acqua cristalline, lasciarvi scivolare sulla roccia levigata dall'acqua, calarvi giù dalla parete guardando il torrente che impetuoso scorre accanto a…continue reading →
La Farina bóna, volano per lo sviluppo della Valle Onsernone

La Farina bóna, volano per lo sviluppo della Valle Onsernone

Adoro i mulini ad acqua, mi ispirano vitalità e gioia...prima o poi ci trascorrerò qualche notte cullata dal rumore della ruota azionata dal torrente. La Valle Onsernone esercita per questo motivo un grande fascino su di me, impervia, stretta, incontaminata e piena zeppa di mulini. Ci sono stata più volte per diverse ragioni ma oggi vi voglio parlare dell'ingrediente principale della birra, dei biscotti, del cioccolato e del gelato che adoro: la farina bóna. Sono esempi di utilizzo alternativi, la farina bóna la apprezzerete soprattutto nella polenta! Ma che cos'è? Foto: www.farinabona.ch Si…continue reading →
La Gazzosa: lo “champagne da la baleta”

La Gazzosa: lo “champagne da la baleta”

D'estate c'è una cosa alla quale non riesco proprio a resistere quando mi siedo all'ombra di una albero su di un tavolo di pietra al grotto...la Gazzosa! Non so esattamente se ad attrarmi sia più la bottiglietta (sono decisamente sensibile al packaging vintage) o il suo contenuto o piuttosto cercare di indovinare la marca scelta e di conseguenza i gusti che mi verranno proposti. Si perché la Gazzosa non è solo al limone e al mandarino ma può essere anche al moscato, mirtillo, lampone, castagna, sambuco, arancia amara e chi più ne ha…continue reading →
Val Colla: il regno degli animali nel terrazzo erboso di Lugano

Val Colla: il regno degli animali nel terrazzo erboso di Lugano

Da anni mi promettevo di andare in Val Colla ma per un motivo o per l'altro rimandavo sempre questa gita...che da un'escursione a piedi si è trasformata in una in mountain bike permettendomi così di esplorarla quasi tutta! La Val Colla presenta oltre venti chilometri di cresta e di cime congiunte, che partendo da Gola di Lago e attraversando il Motto della Croce, Caval Drossa, Monte Bar, Gazzirola, Cima di Fojorina, Denti della Vecchia, Monte Boglia arrivano fino alle sponde del Ceresio. La vetta del Gazzirola, con i suoi 2.116 metri, è il…continue reading →
Lo Zincarlìn, il formaggio transfrontaliero!

Lo Zincarlìn, il formaggio transfrontaliero!

Mai sentito parlare dello Zincarlìn? Se non lo avete mai assaggiato, dovreste proprio farlo e prepararvi ad una esperienza che vi ricorderete. Sì perchè è uno di quei formaggi senza mezze misure; se non lo odierete, lo amerete alla follia ( come la sottoscritta )! Di etimologia dubbia, secondo i linguisti Ottavio Lurati e Franco Lurà, il termine potrebbe essere di origine celtica, quindi pre-latina, e derivare da tsigros, che designa un formaggio preparato per uso domestico. Da questa base provengono anche il tedesco ziger e la forma dialettale zigra (ricotta). Genericamente con…continue reading →
In Vallemaggia a caccia di antichi grotti!

In Vallemaggia a caccia di antichi grotti!

Estate, ora di pranzo, percorrevo la tranquilla pista ciclabile lungo la Maggia in direzione di Cevio dove stavolta mi sarei finalmente fermata, complice il ritmo lento della bici. Troppe le volte in cui avrei voluto farlo, ma il tempo è tiranno si sa e la Val Bavona o l'Alta Vallemaggia l'avevano sempre avuta vinta. E' iniziato tutto da un grotto eccezionale dove abbiamo deciso di fermarci a mangiare: il grotto Franci. I tavoli di granito tra i massi, la cucina dentro ad una caverna e a dominare la scena: il bosco. Non avevo…continue reading →
Il Boccalino, simbolo di un Ticino autentico

Il Boccalino, simbolo di un Ticino autentico

Avete mai bevuto da un "Boccalino"? Se la risposta è no, allora dovreste provare...magari in un caldo pomeriggio estivo, all'ombra di un pergolato di uva americana, comodamente seduti su un cuscino adagiato sopra una panca di granito. In un grotto ticinese insomma :-) Questa foto l'ho scattata in quel di Biasca, lì c'è addirittura una intera via disseminata di grotti, ma questo è solo un esempio, basta cercare con un po' di attenzione e ne troverete in tutto il Cantone. L’origine del boccale panciuto e ansato, di varie dimensioni, è antichissima. Gli esemplari più…continue reading →
Domenica in perfetto stile ticinese

Domenica in perfetto stile ticinese

Il gioco delle bocce ha radici antichissime: in Turchia sono state ritrovate alcune sfere in pietra antenate delle attuali bocce, datate attorno al 7000 a.C. La diffusione del gioco moderno risale però al tardo Seicento. Si giocava a bocce sulle piazze e sulle strade, nei giardini e anche nei parchi dell’aristocrazia. Furono parecchi nel passato i regnanti che si fecero contagiare dalla passione per questo gioco. Alla corte inglese, durante il regno di Elisabetta I, fu uno degli svaghi preferiti. In seguito il gioco si sviluppò molto in Italia e si diffuse nel…continue reading →
Un giro alla corte reale di Obino!

Un giro alla corte reale di Obino!

Il nostro giro parte da Obino, incantevole frazione di Castel San Pietro in Canton Ticino, ed è uno di quei percorsi da tenere in considerazione quando fa caldo perchè si sviluppa quasi tutto in mezzo al bosco. Obino era una corte reale, ve ne renderete conto subito semplicemente osservando gli edifici...ma cos'era una corte reale? Secondo gli studiosi, era un ampio podere con case, chiese e castelli; il contado era un esteso territorio che abbracciava varie corti e paesi con una città o borgata al governo dei quali era delegato un conte. Varie…continue reading →
L’Isola Comacina e la festa di S.Giovanni

L’Isola Comacina e la festa di S.Giovanni

Qualche settimana fa ho fatto un giro in canoa partendo dal porticciolo di Colonno, che vanta tra le altre cose anche una splendida spiaggetta di sassolini attrezzata con doccie pubbliche, alla volta dell'Isola Comacina e di Villa del Balbianello a Lenno. Era da quando ho percorso la prima volta la Greenway, un itinerario splendido che si snoda tra i paesini alternando tratti in riva al lago a tratti in collina, che meditavo d'andarci in canoa per poterla apprezzare dall'acqua, senza fretta. Che dire, l'itinerario s'è rivelato davvero spettacolare, un brulicare di barche e…continue reading →
Le trincee del Sasso Gordona in Valle di Muggio

Le trincee del Sasso Gordona in Valle di Muggio

Della Frontiera Nord vi ho già parlato in questo articolo sulle trincee del Monte Orsa, oggi andiamo a scoprirne un altro pezzo sul Sasso Gordona. E' una di quelle cime che un'appassionata di montagna come me non poteva non voler salire, una di quelle cime che invogliano per la forma e la particolarità che la rendono avulsa dal resto. Un blocco di roccia a forma di piramide sopra il verde della Valle...irresistibile! Facciamo un rapido riassunto storico. La regione del Mendrisiotto fu poco interessata dalla costruzione di fortificazioni da parte della Svizzera che…continue reading →
L’intimo legame tra la storia del “Saurolo” e quella dei fossili del Monte San Giorgio

L’intimo legame tra la storia del “Saurolo” e quella dei fossili del Monte San Giorgio

Quello che tutti sanno è che il Monte San Giorgio (il mio belvedere preferito) è da annoverare tra i più importanti giacimenti fossiliferi al mondo. Non a caso è tra i siti UNESCO dal 2003, versante svizzero, e 2010 versante italiano. Quello che non tutti sanno però, è che la storia dei fossili inizia con quella del “Saurolo”, un olio prodotto mediante distillazione dell'argilla bituminosa estratta dalle miniere sopra Besano e presso Serpiano, utilizzato per preparare un unguento particolarmente efficace in caso di lesioni cutanee. La ricerca di questo scisto bituminoso nelle Dolomie…continue reading →
Un tuffo dove l’acqua è più blu, nella Breggia!

Un tuffo dove l’acqua è più blu, nella Breggia!

In chi ama viaggiare c'è sempre una sorta di “urgenza” interiore che spinge a volte più, a volte meno, verso il nuovo. Non deve per forza trattarsi di qualcosa di lontano, basta che sia da noi ancora inesplorato. Amo muovermi a piedi, in bicicletta, in canoa, con i rollerblade, col parapendio...insomma con quasi qualsiasi mezzo vada in acqua, terra o aria senza motore e tendo ad esplorare moltissimo tutto ciò che di bello ho vicino a casa. Quando sono arrivata in Canton Ticino, ho percorso a piedi tutti i sentieri del Parco delle…continue reading →
Lucia, la regina del Lario (ovvero del Lago di Como)

Lucia, la regina del Lario (ovvero del Lago di Como)

Sono sempre stata molto intrigata dalle vie d'acqua come arterie di comunicazione, ma anche di viaggio. Amo l'acqua e la sua resistenza che ci costringe a rallentare, il luccichio del sole e la prospettiva diversa che ci offre delle rive (lago, fiume o mare che sia). Andar per acqua è un'esperienza sensoriale a 360 gradi, consiglio a chiunque di farlo, senza motore! Sogno una vacanza in houseboat con bici al seguito e di imparare la voga alla veneta per muovermi sui fiumi che un tempo venivano usati dalla Serenissima. Qualche giorno fa ho…continue reading →
La Scampanata di Anghiari in Toscana, la festa tradizionale più pazza alla quale abbia mai partecipato!

La Scampanata di Anghiari in Toscana, la festa tradizionale più pazza alla quale abbia mai partecipato!

Avete presente quella sensazione (tanto rara quanto disarmante direi) che abbiamo quando incontriamo qualcuno che è così maledettamente perfetto per noi? Non perfetto in generale, ma giusto per come siamo fatti? Ecco, a me capita anche con i luoghi e non posso farci proprio niente! E' il motivo per il quale sento di avere più case e forse neanche una ;-) Ho abitato tre anni in Valtiberina Toscana, una zona poco conosciuta, piuttosto aspra (pensate solo che la Riserva Naturale sopra il borgo dove abitavo è dedicata ai Monti Rognosi) ed è stato…continue reading →
Linea Cadorna a cavallo tra Svizzera e Italia

Linea Cadorna a cavallo tra Svizzera e Italia

La frontiera Nord, popolarmente nota come Linea Cadorna, è il sistema ideato a partire dal 1872 per proteggere il territorio italiano da un ipotetico attacco d'oltralpe, portato attraverso la neutrale Svizzera. Per mancanza di risorse, la viabilità e le fortificazioni maggiori non furono iniziate se non con l'inizio del Novecento, mentre il grosso dei manufatti fu messo in cantiere soltanto nel corso della prima Guerra Mondiale più per scopi di carattere sociale (dare lavoro alle masse) che non per reali esigenze belliche. Buona parte di questo sistema (parliamo di circa 72 km di…continue reading →
Sette laghi in sette giorni e 100 km

Sette laghi in sette giorni e 100 km

Mi sono sempre piaciuti i laghi, più del mare. Hanno personalità e quel pizzico di mistero che non guasta, certo, fanno fatica a darti quel senso di infinito ma ve ne sono alcuni i cui confini sono così lontani che quasi te ne dimentichi. Da quando abito in Canton Ticino colgo continuamente l'occasione di percorrere a piedi i sentieri panoramici sulle montagne che li sovrastano o anche di solcarne le acque con la canoa. E' davvero impagabile la possibilità di cambiare lago, storie e qui anche stato percorrendo così pochi chilometri. Ognuno ha le…continue reading →